Vettori

vettori informatica, sono una struttura dati omogenea e statica. La caratteristica di omogeneità impone il fatto che il tipo dei dati contenuti nelle celle del vettore è unico mentre la staticità impone il fatto che il numero di caselle sia fissato a priori. In una struttura dati dinamica (liste, pile, code, alberi, grafi) invece le locazioni possono essere aggiunte o rimosse.

Un vettore può essere rappresentato graficamente nel seguente modo:

I numeri che sono posti sotto le caselle del vettore vengono chiamati indici e permettoono di accedere direttamente alla casella e di leggere o scrivere i valori all’interno di essa. Dalla figura sopra si evince che nella casella 0 si trova il valore 4, nella casella 1 il valore -1 e così via. Possiamo notare che gli indici partono dal numero 0 per finire al numero 3 nonostante le caselle sono 4. (vettori informatica)

Per poter dichiarare un vettore usiamo la seguente sintassi:

<tipo> <nome>  [<numero_celle>];

Ad esempio se volessimo dichiarare un vettore di interi con 4 caselle dovremmo scrivere:

char vet[4];

La struttura dati creata è vuota e pronta a memorizzare i valori. Per inserire un valore in una casella del vettore utilizziamo gli indici.

//inserisco nella casella con indice 0 il valore 4 
vet[0]=4;

Siamo ora pronti a creare la struttura dati mostrata in figura:

int main()
{
  //dichiaro un vettore di interi
  int vet[4];
  
  //inserisco nel vettore i valori
  vet[0] = 4;
  vet[1] = -1;
  vet[2] = 4;
  vet[3] = 5;
}

Problemi classici su vettori

Dopo aver gettato le basi sulla struttura dati vettoriale, affrontiamo ora i problemi classici che la riguardano.

Progetti

Torna a programmazione strutturata